Nik Baerten

Nik Baerten è stato educato come ingegnere della conoscenza. Per molti anni è stato attivo come ricercatore multidisciplinare al Digital Culture Department del Maastricht McLuhan Institute, dove ha miscelato intuizioni attraverso numerose discipline come il design, l’architettura, i nuovi media, la storia, la biologia, la filosofia, i sistemi intelligenti, i sistemi organici, ecc. Nel 2004 ha co-fondato Panopticon, uno studio per la previsione e la progettazione con base ad Anversa (Belgio). Lo studio costruisce futuri provocatori con l’obiettivo di stimolare un dibattito riguardo sfide e opportunità del domani e che possono aiutare sia organizzazioni pubbliche che private a esplorare il futuro su lungo termine, a costruire visioni e strategie, a progettare concetti per nuovi prodotti, servizi ed esperienze, molto spesso in maniera partecipata. Nel modo di lavorare dello studio molta attenzione viene dedicata alla resa tangibile del futuro attraverso vari mezzi, in modo da consentire a un’ampia platea di co-creatori di soluzioni di poter partecipare attivamente al processo e di ispirarli in senso produttivo. Oltre a essere relatore sulle cose future, previsione & progettazione, e progettazione per l’innovazione sociale, Nik è anche guest lecturer alla MAD Faculty (C-Mine, Genk, B) e parte del DESIS network. Come creatori del toolkit “Museum In Our Street” per accrescimento e rinforzo della coesione sociale, Panopticon e il suo partner di studio Dott hanno ricevuto la targa Henry Van de Velde da Design Flanders e recentemente anche il Service Design Award da parte di Core77.

La nostra faculty