Diversity & Inclusion Ambassador Gruppo Openjobmetis

Disabile uditivo fin dalla primissima infanzia, ha fondato nel 2013 Jobmetoo, la prima agenzia per il lavoro esclusivamente dedicata alle persone con disabilità. Nel 2020 la società è stata acquisita da Openjobmetis, unica Agenzia per il Lavoro quotata in Borsa italiana.

Il suo ruolo, che ha preso forma a partire dalla disabilità, si evolve oggi verso la “Diversity & Inclusion” a tutto tondo nell’ambito di Seltis Hub, il polo innovativo di Openjobmetis che porta con sé le risposte alle priorità delle aziende: innovazione, sostenibilità, inclusione.

Laureato in Scienze Politiche presso l’Università di Macerata, ha conseguito due specializzazioni post universitarie in “Diritti ed inclusione delle persone con disabilità” e in “Disability manager e mondo del lavoro” con iscrizione all’Albo dei Disability manager.

Autore di alcuni libri di narrativa e disabilità,è stato anche stato sceneggiatore per fumetti. La vela è più di una passione domenicale: è quella dimensione in cui la disabilità può confrontarsi con sé stessa per trarre insegnamenti che valgono anche a terra.

Docente a contratto presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Università di Genova.

Dal 1999 è consulente aziendale trainer e coach nell’area formazione e sviluppo organizzativo. Co-founder, Executive Coach e consulente nei processi di Sustainable Leadership development, Change Management, People empowerment, Teamworking in CdA e Leadership Team, Talent development. Ha collaborato con diverse società nazionali e internazionali tra cui Generali Italia e GOSP. Trainer
certificato CMOE per l’erogazione di programmi di formazione su Leadership, People Management e Coaching. Diploma di ICF Certified Coach conseguito presso la scuola ACTP Coaching Ways a Parigi. Dal 2004 ad oggi volontaria presso Fondazione Francesca Rava – N.P.H Italia.

Ha collaborato alla fase di progettazione di Francisville, città dei mestieri a Port-au Prince, Haiti. Come membro del Comitato internazionale di progetto, con focus sulla realizzazione della Scuola Professionale, attività di selezione e formazione del personale a Milano e a Port-au-Prince. Attualmente Tutor di giovani a carico dell’U.S.S.M (Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni) con pendenze penali da riorientare e indirizzare verso il mondo del lavoro.

Ricercatore in Organizzazione Aziendale presso l’Università IULM di Milano.

Dopo la laurea in giurisprudenza ha perfezionato i suoi studi presso il Dipartimento di Organizational Behaviour della Cornell University (USA).

Attualmente è Ricercatore in Organizzazione Aziendale presso l’Università IULM di Milano, dove insegna “Gestione delle Risorse Umane” e “Critical Issues in Hospitality Human Resources”.

I suoi interessi di ricerca riguardano lo studio della cultura organizzativa nelle imprese di servizio; i processi di engagement e partecipazione attiva dei collaboratori nelle organizzazioni; il mercato del lavoro dei giovani ad alta qualificazione con particolare attenzione ai temi dei “Millennials” e del “Generation mix management”. 

Su questi temi svolge attività di formazione e consulenza per imprese private, pubbliche e non profit. Ha una lunga esperienza in progetti internazionali finalizzati a supportare lo sviluppo socioeconomico nei paesi emergenti: questo ha significato svolgere attività di ricerca, formazione e consulenza nei paesi dell’area balcanica dell’Europa dell’Est, in Russia, in Cina, in Asia Centrale e in Centro e Sud America

Community Member c/o Centro di Competenze per la Valutazione e Misurazione dell’Impatto.

Dopo gli studi nel campo del marketing e della comunicazione d’azienda e della gestione delle imprese cooperative e delle organizzazioni non profit, per oltre dieci anni ha condotto attività di ricerca su temi inerenti i soggetti dell’economia sociale e della cooperazione, tra cui modelli organizzativi per la generazione di innovazione sociale, finanza per le imprese sociali, valutazione dell’impatto sociale.

Attualmente è consulente strategico dello Studio Romboli Società Benefit.

È docente in Fundraising, Comunicazione e Management e Organizzazioni del Terzo Settore: profili giuridici, accountability e modelli di partnership con la Pubblica Amministrazione. 

E’ membro della community di valutatori e valutatrici del Centro di Competenze per la Valutazione e Misurazione dell’Impatto, gestito dal Cottino Social Impact Campus, che dal 2022 ne ha assunto la guida scientifica e strategica, e che è nato da un accordo tra la Camera di commercio di Torino e la Fondazione Cottino nel contesto del Piano Strategico di Torino Social Impact.

Ricercatore c/o Università di Parma. Dipartimento Giurisprudenza e Studi Politici ed Internazionali.

Docente e ricercatrice in scienze sociali presso l’Università di Parma, Annavittoria Sarli si occupa prevalentemente di migrazioni, processi interculturali e questioni di giustizia razziale. 

Presso l’Università di Birmingham e la Fondazione ISMU di Milano, ha condotto diversi progetti di ricerca e formazione sulle competenze interculturali delle persone con background migratorio.

È specializzata in studi sulla migrazione e interculturali e in metodi di ricerca qualitativa. 

Attualmente la sua ricerca si concentra sulle competenze interculturali e sulle seconde generazioni. Negli ultimi anni ha condotto ricerche sulla relazione tra migrazione e salute, sul nesso tra migrazione e sviluppo, sull’inclusione lavorativa dei migranti, sul riconoscimento delle competenze e qualifiche dei migranti e sull’interazione tra religione, migrazione e integrazione.

Professore ordinario presso la Facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell’Università Cattolica di Milano.

Professore Ordinario, insegna “Sociologia dell’organizzazione”, “Organizzazioni, Persone, Sostenibilità, Cittadinanza dell’impresa” e “Diversity in organisations and cross-cultural management”. 

Presso l’Università Cattolica è inoltre Direttore del Master in “Risorse umane e organizzazione”, promosso con ISTUD Business School, e membro della Faculty dei programmi di formazione manageriale dell’ Alta Scuola Impresa e Società (ALTIS). Le sue principali aree di ricerca e competenze formativo-consulenziali riguardano: la CSR, la sostenibilità dell’ impresa e la business ethics; le culture aziendali e i processi di cultural change management; le pratiche organizzative di Diversity&Inclusion; il ruolo della dimensione religiosa e spirituale nei processi di people management. 

In questi ambiti ha pubblicato numerosi contributi a livello nazionale e articoli su riviste scientifiche internazionali.

Direttore LEDHA Lega per i diritti delle persone con disabilità.

Svolge attività di ricerca, formazione e divulgazione nel campo delle politiche sociali. 

È autore dei libri L’attrazione speciale. Minori con disabilità: integrazione scolastica, scuole speciali, presa in carico, welfare locale (Maggioli, 2015) La segregazione delle persone con disabilità. I Manicomi nascosti (Maggioli, 2018) in Italia e di numerosi articoli sul tema delle politiche per la disabilità. È membro della redazione di LombardiaSociale.it dalla sua fondazione.

È membro della redazione di LombardiaSociale.it dalla sua fondazione.

Docente presso la Facoltà di Scienze politiche e sociali dell’Università Cattolica di Milano

A lungo responsabile The European House-Ambrosetti dell’area marketing, comunicazione e identità d’impresa. Ha applicato metodi filosofici e, in particolare la fenomenologia, all’analisi dei mercati di consumo, alla riprogettazione strategica delle aziende, alle tematiche organizzative, con particolare riguardoallo sviluppo delle persone, lavorando nei principali settori (beni di consumo di marca, servizi, Istituzioni), ed avendo come clienti alcune tra le più importanti aziende nazionali e internazionali.

Le sue più recenti aree di studio e d’intervento in azienda riguardano la rivoluzione digitale e le implicazioni per quanto riguarda le competenze e le principali sfide per le persone, con particolare attenzione alla componente femminile, i giovani, i talenti e gli over.

Senior lecturer c/o Politecnico  di Milano e Università Cattolica del Sacro Cuore

Ricercatrice in Sociologia economica presso il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano. Ha ottenuto un dottorato di ricerca in Scienze organizzative e direzionali presso la Scuola dottorale in Scienze sociali dell’Università Cattolica di Milano. A partire dagli anni del dottorato ha analizzato i processi di invecchiamento della popolazione e le relative sfide e opportunità per la società. Nello specifico, ha studiato l’invecchiamento della popolazione lavorativa, i rischi di discriminazione sul lavoro legati all’età, e le pratiche di gestione delle differenze di età nelle aziende.

Attualmente, sta studiando i processi di inclusione/esclusione sociale degli anziani alla luce dei processi di trasformazione digitale e di platformizzazione, anche dei sistemi di welfare. Su questi temi ha tenuto seminari e lezioni in contesti accademici e aziendali, e presentazioni in conferenze scientifiche in Italia e all’estero.

Direttore Scientifico del pillar Diversity Equity & Inclusion

Professore ordinario presso l’Università Cattolica di Milano, Laura Zanfrini è titolare degli insegnamenti “Organizzazioni, Persone, Sostenibilità e Cittadinanza d’Impresa” e “Sociologia delle migrazioni e della convivenza interetnica”, oltre che coordinatore del corso di laurea magistrale in “Lavoro e direzione d’impresa. Persone, strategie per la sostenibilità, sfide della digitalizzazione”.

La sua ultratrentennale attività di ricerca ha spaziato su molteplici temi, tra i quali spiccano le migrazioni internazionali (analizzate in tutte le loro declinazioni e implicazioni) e la società come sistema di differenze (di genere, età, background etnico e religioso…) e diseguaglianze. Ha partecipato e diretto molti progetti di ricerca, di respiro nazionale e internazionale, entrando a far parte di qualificate reti di esperti e prestando consulenza a diversi organismi italiani, europei e internazionali. Componente di numerosi comitati scientifici ed editoriali, è autrice di oltre 400 pubblicazioni scientifiche e di numerosi articoli su quotidiani e magazine.

In Fondazione ISMU è Responsabile del Settore Lavoro e Welfare.